Il KARATE  parola che significa lotta a mani nude  trae origine da antiche arti marziali orientali, si sviluppa nellarcipelago Ryukyu (Okinawa e provincia) e, a partire dagli anni venti (del XX secolo), si diffonde in tutto il Giappone.

Il karaté è un'arte del combattimento. Nel corso del tempo tecniche di parata diversificate sono state elaborate in risposta ai diversi tipi di attacco. Esse sono completate da tecniche di immobilizzazione e proiezione.

Okinawa è stata la culla dei più famosi maestri di karatè.
Nel karaté moderno i 4 stili principali sono:

shito ryu - fondato dal maestro Kenwa Mabuni
shotokan - fondato dal maestro Gichin Funakoshi
gojo ryu - fondato da Choijun Miyagi
wado ryu - fondato da Hiroki Otsuha

Come ben si evince dal nome del club, nello Shito-Ryu Karate Club Lugano, viene insegnato lo stile Shito ryu.
Il fondatore di questo stile, Sensei Kenwa Mabuni (1889 / 1952), discendeva da una generazione di samurai e praticò il karaté sin daletà di tredici anni. Riprese gli insegnamenti di due scuole importanti di Okinawa quelle dei maestri Yatsume Itosu e Kaneryo Higaonna utilizzandole come base per la propria.
Nel 1929 Mabuni si trasferi a Osaka dove gli fu conferito l'incarico di divulgare la sua arte all'università e al dipartimento di polizia.

Suo figlio Sensei Kenei Mabuni (1918) studiò i vari stili del karate fin dalla prima infanzia. Apprese anche Jujitsu, Kendo e Ninjutsu. Continuò sulle orme tracciate dal padre sviluppando le tecniche ed esportando lo Shito ryu in Messico, Guatemala, India, Australia, Nord America ed Europa.

Spesso il karaté viene considerato quale sinonimo di violenza e aggressività.
Ciò non é assolutamente vero, al contrario, il moderno karaté è sia una disciplina sportiva che richiede impegno,
sia un metodo di educazione del fisico e del carattere,
sia una disciplina per rilassare la mente e controllare le proprie reazioni.

Alla domanda cosé il karatè ? il maestro Mabuni rispondeva "Il vero karatè non è una semplice arte del combattimento. Il suo primo obiettivo è forgiare il corpo e lo spirito. In effetti quest'arte è stata praticata e approfondita storicamente con lo scopo di giungere alla dignità di un saggio."
Le due massime che il maestro Mabuni amava ripretere sono le seguenti: "l'arte del pugno è quella di un saggio" (kunshi-no-ken) e "il karate non comincia con un attacco" (karate-ni-sente-nashi).

 

 

Il Kamon o stemma

 

Il simbolo della scuola Shito Ryu venne adottato alla morte del maestro Mabuni (a cui apparteneva, quale kamon di famiglia) e simboleggia 2 persone, unite da un legame, che collaborano per mantenere la pace nel mondo.
Il nome Shito deriva dall'unione dei 2 primi karatteri kanji dei nomi dei maestri Itosu ed Higaoma.



Foto storica, risalente al 1930, che ritrae :

al centro seduto

Mabuni Kenwa

(1889-1952).

In piedi da ds a sn: Funakoshi Gichin

(1869-1957),

Nakasone Genwa

(1895-1978), sconosciuto,

Konishi Yasuhiro

(1893-1983),

Mabuni Kenei

Storia

SHITO RYU KARATE CLUB LUGANO - ASSOCIAZIONE SPORTIVA PER LA DIFFUSIONE E PRATICA DEL KARATE NELLO STILE SHITO RYU

 

©  SRKCL - KM